Da Verona alle Dolomiti in camper

Tre Cime di Lavaredo

Buongiorno Viaggiatori! Nell’ultimo anno siamo stati costretti a rinunciare ai viaggi all’estero e questa è stata l’occasione che ci ha portato a riscoprire la nostra Italia. In questo articolo vi proponiamo un itinerario da Verona alle Dolomiti in camper che vi porterà a scoprire i luoghi più belli di due splendide regioni.

Perché noleggiare un camper

Questo itinerario incomincia con il noleggio camper a Verona. Ma quali sono i vantaggi di questo mezzo?

In primo luogo: risparmiare. Eh si, una vacanza è un vero toccasana, ma bisogna anche tenere conto dei costi che comporta. Il noleggio di un camper vi farà risparmiare le spese di pernottamento negli hotel e anche quelle relative ai pranzi/cene nei ristoranti.

Camper Dolomiti
Il camper? Il mezzo ideale per una vacanza ricca di vantaggi

Muoversi in camper consente anche molta più flessibilità nel proprio itinerario. Ad esempio se pianificate alcuni giorni per visitare dei borghetti e altri per passeggiate in montagna, con il camper, potrete cambiare i vostri piani nel caso in cui il meteo non sia favorevole ad un’escursione in mezzo alla natura.

Inoltre, bisogna tenere conto anche del momento in cui ci troviamo a vivere. Un viaggio in camper può donare maggiore sicurezza e tranquillità in queste particolari circostanze storiche.

 Da Verona alle Dolomiti in camper: il nostro itinerario

★ GIORNO 1: VERONA

Il nostro itinerario in camper  inizia da Verona, meta facilmente raggiungibile sia in treno che in aereo.

Dopo aver preso il vostro mezzo, sappiamo che avrete voglia di partire subito e mettervi in viaggio, ma dovrete aspettare perché una sosta è d’obbligo nella bella Verona.

Cosa vedere nella città degli innamorati per antonomasia?

  • la Casa di Giulietta con il suo famoso balcone
  • l’Arena di Verona
  • Castelvecchio
  • il Giardino dei Giusti

…e non dimenticate un po’ di shopping tra le vie del centro storico.

Nel video qui sotto, che abbiamo realizzato qualche tempo fa, potrete innamorarvi di questa città in due minuti 😉

Il nostro consiglio? Trascorrete la notte a Verona o dintorni.

★ GIORNO 2: LAGO DI GARDA 

Dopo una giornata nella romantica Verona, è arrivato finalmente il momento di partire con il vostro camper.

Da Verona, spostatevi verso nord, in direzione Lago di Garda.

Costeggiando il lago sul lato orientale, vi consigliamo una sosta a Lazise, Bardolino, Torri del Benaco e Malcesine.

A Malcesine, se siete amanti della natura, potrete prendere la funivia e salire sul Monte Baldo per una passeggiata in montagna con un panorama unico sul lago. Se volete, invece, un po’ di relax, potrete rilassarvi nella spiaggia della cittadina medioevale oppure cercare qualche caletta nascosta nei dintorni: noi vi consigliamo la spiaggia di Navene, a pochi chilometri dal centro di Malcesine.

E per concludere la giornata, una volta risaliti in camper, andate in direzione Trento, attraversate Arco e fermatevi al castello sul Lago di Toblino per un aperitivo o una cena in una location davvero unica.

Trascorrete la notte a Trento o dintorni.

Monte Baldo
Il panorama dal Monte Baldo

★ GIORNO 3: LE DOLOMITI

Il terzo giorno partendo da Trento, andate in direzione Val di Cembra, proseguite poi per Cavalese e Moena sino a raggiungere le Dolomiti.

E’ possibile parcheggiare il camper in cima ai vari passi e poi fare un’escursione ad alta quota. Un trekking facile, alla portata di tutti, è quello che dal Passo Sella porta al rifugio Sandro Pertini dove vi aspetta un panorama mozzafiato sulle incredibili Dolomiti.

Passate la note in quota e puntate la sveglia presto: non potete perdervi lo spettacolo dell’alba sulle Dolomiti!

Passo Sella in camper
Da Verona alle Dolomiti in camper

★ GIORNO 4: LAGO DI BRAIES

E dopo l’incanto delle Dolomiti, vi aspetta un’altra meraviglia della natura: il lago di Braies.

Questa meta è diventata molto famosa per essere stata la location della serie TV  “Un passo dal cielo”, quindi è molto frequentata.

Il nostro consiglio è di arrivare molto presto per potervi godere in tutta tranquillità una passeggiata attorno al lago ed ammirarlo a 360°.

Quando l’afflusso di turisti aumenta, è il momento di partire per visitare due splendidi borghetti nelle vicinanze, Dobbiaco e San Candido, nelle cui vicinanze trascorrete la notte.

Lago di Braies camper
I colori spettacolari del Lago di Braies

★ GIORNO 5: LE TRE CIME DI LAVAREDO

Il quinto giorno partite in direzione Lago di Misurina, che è la porta di accesso per le Tre Cime di Lavaredo

Vi consigliamo di mettervi in marcia presto, per non arrivare tardi, specie se vi troverete a fare questo itinerario in altra stagione. L’accesso alle Tre Cime di Lavaredo è protetto e a traffico limitato: passati un certo numero di veicoli, la sbarra viene abbassata e non è più possibile salire.

Superato l’accesso, parcheggiate il camper al Rifugio Auronzo. Da qui parte un trekking panoramico, di circa 9 km, lungo il quale potrete ammirare da vicino le Tre Cime. Questo sentiero non è impegnativo e lungo il percorso è possibile sostare per un bel pic-nic in mezzo alla natura. Dopo 4/5 ore di camminata si ritorna al punto di partenza.

Una volta tornati al punto di partenza, scendete a Cortina d’Ampezzo e trascorrete la notte in questa meravigliosa, ma cara cittadina. Qui sarete molto grati di aver scelto di muovervi in camper 🙂

Tre Cime di Lavaredo
La magia delle Tre Cime di Lavaredo

★ GIORNO 6: TRA STORIA E BOLLICINE

Dopo alcuni giorni in alta quota, è arrivato il momento di scendere verso la zona di Valdobbiadene.

La prima sosta della giornata deve essere fatta al Castello di Zumelle: qui potrete visitare il castello, passeggiare tra le vie di un villaggio medievale ricostruito ad hoc oppure visitare la suggestiva Grotta Azzurra.

La seconda tappa della giornata è Asolo: passeggiate tra le vie del centro storico medievale e non dimenticate di fare una sosta aperitivo per un bel bicchiere di prosecco.

L’ultima meta della giornata è Possagno, la casa di Antonio Canova, uno dei più famosi scultori a artisti italiani dell’800. Qui fermatevi a visitare il museo con la sua splendida collezione di gessi, usati poi dall’artista per creare le sue sculture.

Passate la notte nei dintorni di Bassano del Grappa.

Antonio Canova Possagno
Il museo del Canova: un tappa obbligata

★ GIORNO 7: BASSANO DEL GRAPPA E VALEGGIO SUL MINCIO

Trascorrete la mattina a visitare Bassano del Grappa, borgo di origine medievale che sorge sulle rive del fiume Brenta.

Cosa vedere a Bassano del Grappa?

  • il Castello degli Ezzelini
  • il famoso Ponte di Legno
  • la Torre Civica
  • il centro storico di origine medievale

Non dimenticate di assaggiare la famosa grappa, ma con moderazione, perché dovrete spostarvi verso la seconda tappa della giornata: Valeggio sul Mincio.

Questa cittadina è la meta ideale per pranzo: dovete assaggiare i tipici tortellini, chiamati “agnolin” nel dialetto locale.

Concludete la giornata rientrando a Verona.

Bassano del Grappa
Il Ponte di Legno di Bassano del Grappa

Qui si conclude il nostro itinerario in camper tra Veneto e Alto Adige. Speriamo di avervi fatto innamorare di questi luoghi che a noi sono rimasti nel cuore.

A presto,

Ambra e Surio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.