CINQUE TERRE in un giorno ?

Non bisogna andare all’estero per ammirare dei paesaggi che mozzano il fiato, basta rimanere nel nostro bel Paese.

Tra le tante meraviglie che l’Italia offre, sono senz’altro da annoverarsi le Cinque Terre.

Il fascino delle Cinque Terre

Tra scogliere, baie ed insenature della riviera ligure di levante si trovano cinque borghi arroccati a strapiombo sul mare: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore.

Gli straordinari colori e la bellezza che accomuna questi luoghi, regala alle Cinque Terre un fascino davvero unico, tanto che il sito è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

Pescatore a Manarola
Gli straordinari colori delle Cinque Terre

Arrivare e muoversi per le Cinque Terre

Per visitare le Cinque Terre, il mezzo che consigliamo è il treno: è l’opzione più semplice e più economica.

Dalla stazione di Levanto partono treni, con frequenza regolare, che collegano tutti e cinque i borghi.

Se avete intenzione di vederli tutti conviene acquistare la Cinque Terre Card del costo di 16 Euro.

Se, invece, preventivate di visitare solo alcuni borghi, potete acquistare dei biglietti singoli (4 Euro a corsa).

Molto scenografica, è la visita delle Cinque Terre in battello, il cui costo varia dai 18,00 Euro ai 30,00 a seconda della compagnia prescelta e della durata della gita (mezza giornata o giornata intera).

E’ possibile utilizzare anche l’autobus o visitarle con la propria auto.

Noi sconsigliamo l’utilizzo dell’auto, in quanto i parcheggi sono molto costosi ed è difficile trovare posto data la moltitudine di turisti.

Vernazza
Spettacolare Vernazza

Il top delle Cinque Terre

Per visitare appieno le Cinque Terre occorrerebbe qualche giorno.

Noi, per mancanza di tempo abbiamo dovuto scegliere tra vederle tutte in fretta e furia oppure scegliere solo alcuni borghi.

Abbiamo optato per la seconda. Infatti, siamo dell’idea che un luogo debba essere visitato nella sua interezza e appieno e non per fare qualche foto e poi scappare a prendere il treno per visitare la prossima cittadina.

Questa premessa è dovuta, in quanto le Cinque Terre sono letteralmente prese d’assalto dai turisti e la maggior parte dà proprio l’impressione di fare una toccata e fuga solo per postare su Facebook una foto, senza davvero godersi il luogo che si visita… oppure per fare foto alle foto (guardate il nostro video)

Manarola

Questo borgo arroccato sembra emergere con i suoi colori cangianti direttamente dal mare.

Il centro del borgo è piuttosto piccolo e pullula di negozi di souvenir.

Shopping a Manarola
I negozi di souvenir di Manarola

Il nostro consiglio, pertanto, è quello di lasciarsi alle spalle le orde di turisti e dirigersi verso le molteplici terrazze panoramiche e godersi lo spettacolo che Manarola offre.

Via dell’Amore

Molto bella e panoramica è la Via dell´Amore, un sentiero di circa un 1 chilometro che collega tra di loro Riomaggiore e Manarola. Al momento la parte principale del sentiero è chiusa a causa di una frana e verrà riaperto la prossima primavera. E’ comunque possibile percorrerne una breve tratto: con gli uliveti e i vigenti terrazzati da un lato e il mare a strapiombo dall’altro, è un´esperienza da non perdersi.

La Via dell'Amore
La Via dell’Amore

Vernazza

Se la principale attrattiva di Manarola sono i panorami mozzafiato, Vernazza offre molto dal punto di vista storico.

Il borgo sorge sui resti del Castrum Vernatio, una costruzione posta a difesa dagli attacchi dei pirati e di signori rivali.  Inerpicandosi per una stretta scalinata che porta alla sommità della cittadina, troverete il Castello Doria, che è visitabile e che regala tramonti spettacolari.

Castello Doria
Il Castello Doria

Molto bella è anche la Chiesa di Santa Margherita di Antiochia in stile gotico che con le sue alte vetrate dona al questo luogo un´atmosfera unica.

Chiesa di Santa Margherita di Antiochia
L’interno della Chiesa di Santa Margherita di Antiochia

Da questo borgo è possibile percorrere il Sentiero Azzurro che collega Vernazza a Monterosso.

Attualmente il percorso di 3 chilometri è chiuso a causa di una frana.

Diciamo che se siete amanti del trekking, potete visitare le Cinque Terre percorrendo i sentieri. Dato che alcuni sono chiusi, è possibile comunque fare dei percorsi alternativi che vengono indicati lungo il percorso.

Degustare prodotti tipici

Che vacanza è senza una degustazione? Alle Cinque Terre troverete davvero molti prodotti tra cui scegliere 🙂

Un must è senza dubbio la focaccia. Troverete moltissimi negozi che fanno focacce take-away davvero sublimi.

Altra prelibatezza da non perdere è lo Sciacchetrà

Degustazione di vini delle Cinque Terre
Degustando i vini delle Cinque Terre

E’ un vino passito che viene prodotto nei terrazzamenti delle Cinque Terre ed è molto costoso proprio perché la produzione è poca e difficoltosa.  Alcuni terrazzamenti sono cosi pendenti che possono essere raggiunti dagli agricoltori unicamente con trenini a cremagliera.

Se siete in zona, dovete assaggiare questo vino passito assolutamente.  Pensate che è talmente buono che viene addirittura chiamato “vino dei poeti” perché decantato addirittura dai grandi della letteratura italiana: Petrarca, Boccaccio, Pascoli e D’Annunzio.

Una bottiglia costa uno sproposito, ma un bicchiere in enoteca merita davvero.

E ricordando il sublime Sciacchetrà, vi salutiamo, invitandovi a guardare i nostri video e vi diamo appuntamento al prossimo articolo.

Ambra e Surio

Castello Doria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *