Mykonos: la perla dell´Egeo

Mykonos è la perla dell’Egeo. Quest’isola offre di tutto e per ogni gusto: dal relax su stupende spiagge alla movida notturna, dalla storia allo shopping. Insomma tanta, tanta, roba! Ma cosa vedere a Mykonos e non perdersi assolutamente? In questo articolo risponderemo a questa ed altre domande.

Chora : il centro dell’isola

Chora o Micono è la città principale dell’isola ed anche la più conosciuta. Sicuramente vi sarà capitato di vedere qualche scorcio di questa cittadina in film, video o foto. E che dire… la sua bellezza non delude le aspettative. Il dedalo di strette viuzze, le case bianche con gli infissi blu e le boungaville rendono questa città una vera e propria meraviglia.

Le bellezze che contribuiscono a rendere questa cittadina indimenticabile sono diverse: eccovi quelle da non perdervi assolutamente!

I mulini a vento

Mykonos: mulini a vento

Sulle colline di Chora, nella parte più elevata della città, si trovano i mulini a vento di Mykonos, uno dei simboli di quest’isola.

Questa strutture bianchissime in netto contrasto con il turchese del mare sono davvero spettacolari. Pensate che risalgono al XVI secolo e venivano utilizzati dagli abitanti dell’isola per macinare il grano e l’orzo che poi veniva esportato. Nel corso dei secoli, come spesso succede, alcune strutture sono venute meno ed oggi è possibile ammirare solo 7 dei 16 mulini originari.

Lo spettacolo che si gode da questo luogo è senza uguali.  Non solo rimarrete affascinati dai mulini alimentati  dal vento, ma anche dal panorama sulla città sottostante.

Questo luogo, data la sua fama, è molto frequentato, soprattutto durante il tramonto. Il consiglio che possiamo darvi è quello di recarvi sul posto con largo anticipo rispetto al’ora prevista per il calar del sole, altrimenti avrete molta difficoltà non solo  a trovare parcheggio, ma anche un posto carino da cui scattare qualche foto.

Little Venice

Mykonos: Little Venice

Un altro luogo molto suggestivo è il quartiere di Little Venice o Alefkandra.

In passato questo quartiere era noto per essere utilizzato come lavanderia, in quanto le donne della città erano solite lavare i panni proprio in questa zona.

Oggi il rione è famoso perché ricorda molto Venezia con le sue case multicolori costruite a filo d’acqua. L’influsso dei veneziani si sente e c’è stato. Infatti, Mykonos come altre isole delle Cicladi è stata sotto dominazione veneziana.

Little Venice è il quartiere più alla moda di tutto Mykonos. Qui troverete le discoteche e i locali  più cool e trendy e che dire… anche i più costosi di tutta l’isola. Sorseggiare un bel cocktail ammirando il tramonto è un must.

La chiesa di Panagia Panaportiani

Mykonos: Panagia Panaportiani

Panagia Panaportiani è la chiesa più conosciuta di Mykonos, anche se in verità non dovremmo parlare di chiesa al singolare ma bensì di chiese al plurale.

Infatti sono ben 5 le chiese che formano quest’unico edificio bianco che si staglia contro il cielo azzurro dell’Egeo. Nel 1475 venne costruita la prima chiesa e le successive vennero edificate una accanto all’altra sino a fondersi in un unica struttura che doveva costituire la base per la quinta opera. La quinta chiesa doveva infatti sovrastare le altre e l’intero complesso prende il nome proprio da essa, ovvero Panagia Panaportiani.

La chiesa si trova nel quartiere Kastro vicino al porto di Mykonos.

Fare shopping a Mykonos

Mykonos: fare shopping

Mykonos è l’isola più modaiola delle Cicladi e le sue vie colme di negozi invitano a fare acquisti. I prodotti che vanno per la maggiore sono i vestiti e i gioielli.

Fare shopping tra questo dedalo di viuzze è un’esperienza da non perdersi. Le vie sono molto strette e labirintiche. Proprio come a Naxos, furono costruite con l’intento di far perdere il senso dell’orientamento e ciò per difendersi dagli attacchi dei pirati.

Sia con la luce del giorno che risplende sugli acciottolati bianchi, sia con le luce della sera, sono suggestive.  Sono anche molto frequentate, del resto come tutta l’isola. Se siete amanti della tranquillità, di certo il momento migliore per visitare il centro dell’isola è la mattina sul presto.

Che dire… Io a Mykonos ci tornerei immediatamente. E voi ci siete mai stati? Se non avete mai visto dal vivo queste bellezze o, se essendoci già stati, avete un po’ di nostalgia, tuffatevi nell’azzurro delle Cicladi con il nostro video a 360 gradi.

Alla prossima storia,

Ambra e Surio

 

One thought on “Mykonos: la perla dell´Egeo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *