Itinerario di 2 giorni tra Bressanone e Valle Isarco

Buongiorno Viaggiatori! In questo articolo vi vogliamo proporre un itinerario di due giorni in Valle Isarco, una delle bellezze del nostro Alto Adige. Siamo sicuri che ne resterete affascinati come noi e che altro aggiungere… preparate le valige per un week-end memorabile.

La Valle Isarco, in tedesco Eisacktal, si estende dal Brennero sino a Bolzano. E’ lunga complessivamente 80 km e quindi le bellezze che offre sono davvero tante.

Ci si può rilassare in mezzo alla natura, ma anche dedicarsi alla scoperta della storia e cultura del luogo. Per non parlare del cibo e degli ottimi vini.

Insomma tanta, tanta, roba. Direi che non occorre aggiungere altro, per cui buona lettura 🙂

Giorno 1

Il nostro consiglio è di dedicare il primo giorno alla visita di luoghi di interesse storico per conoscere più da vicino la storia del territorio.

L’Abbazia di Novacella

Il vostro week-end deve assolutamente iniziare con la visita all’Abbazia di Novacella.

Abbazia di Novacella
L’Abbazia di Novacella

L’Abbazia fu fondata nel 1142 dal beato Hartmann ed è il più grande complesso conventuale del Tirolo. Ancora oggi mantiene il suo ruolo di centro spirituale e culturale ed è abitata da canonici regolari agostiniani. E’ possibile partecipare ad una visita guidata che vi porterà alla scoperta degli interni di questa struttura, della Chiesa e dei suoi esterni.

Dopo la visita, godetevi un po’ di relax nella Cantina dell’Abbazia, dove avrete modo di degustare i vini prodotti dalla stessa.

Cantina dell'Abbazia
Degustando i vini nella cantina dell’Abbazia

Qui potete approfondire la visita all’Abbazia di Novacella.

Bressanone

Dopo esservi rilassati bevendo un buon Kerner, dirigetevi verso Bressanone, che si trova poco distante.

Bressanone è situata nel nel cuore della Valle Isarco e sorge tra i fiumi Isarco e Rienza.

Questa città che oggi permana pace e tranquillità, fu  nel passato uno dei centri più importanti d’Europa. Pensate che, per secoli, fu la sede dell’amministrazione e di residenza dei vescovi.  Questo passato glorioso si ritrova ovunque e sono moltissimi i punti di interesse della città.

Bressanone : Hofburg
L’Hofburg di Bressanone

Vi consigliamo di visitare l’Hofburg, residenza dei vescovi sino al 1972 e il Duomo, con l’annesso chiostro.

Bressanone è una città a misura d’uomo, per cui è davvero piacevole passeggiare per le vie del centro ed i suoi portici.

Cosa vedere e non perdersi assolutamente a Bressanone? Qui trovate la risposta!

In questa città vengono anche organizzati moltissimi eventi. Per cui vi consigliamo di informarvi prima del vostro viaggio, sull’evento in programma. Al momento è in corso il Festival di Acqua e Luce: uno straordinario show di luci, colori e suoni che ha letteralmente trasformato la città con istallazioni da lasciare a bocca aperta sia adulti che bambini. Questo spettacolo ci ha davvero conquistato.

Questo spettacolo ci ha davvero conquistato! Ma lo sapete che a Bressanone ne vengono organizzati altri nel corso dell’anno?

Qui scoprirete perché non dovrete perdervi il prossimo evento!

Bressanone: Festival di Acqua e Luce
Giochi di luce

Dopo aver ammirato le bellezze che offre questa città, dovete scoprirne anche il cibo e, soprattutto il vino. Dopo  aver conosciuto alcuni dei vini locali nella Cantina dell´Abbazia, vi suggeriamo di approfondire il tema all’ Entoteca Vitis, in centro a Bressanone. Al Vitis potrete degustare ottimi vini di produttori locali accompagnati da piatti di qualità.

Bressanone : Vitis
L’enoteca Vitis: un connubio perfetto tra vino e cibo

E alla fine di  un giorno cosi inteso, ci vuole un po’ di relax. Quindi quale soluzione migliore se non pernottare in un albergo proprio in centro? L’Hotel Traube è quello che fa al caso vostro.

Bressanone : Hotel Traube
Soggiornando nel cuore di Bressanone: l’Hotel Traube

Giorno 2

Il secondo giorno in Valle Isarco deve essere dedicato a scoprire le bellezze naturali del suo territorio. Sono moltissime le escursioni che si possono fare, sia in estate che in inverno.

La Gola di Stanghe

Noi vi vogliamo proporre l’escursione alla Gola di Stanghe, che si trova a Racines, a circa 35 km da Bressanone. Percorrere questa gola è un’esperienza davvero unica. Attraverso un itinerario fatto di ponticelli sospesi e pareti di roccia, potrete osservare lo spumeggiante Rio Racines. Pensate che si tratta dell’unica gola rocciosa al mondo che passa per un territorio di marmo bianco.

Gola di Stanghe
I ponti sospesi nella Gola di Stanghe

Il percorso è in salita e dura circa un’ora ed è abbastanza impegnativo, per cui munitevi dell’opportuna attrezzatura da montagna. Una volta raggiunta la sommità, potete decidere se scendere per lo stesso percorso oppure tornare a Racines con i mezzi pubblici.

Il nostro consiglio è quello di rifare l´itinerario e ammirare nuovamente questa forza della natura.

Che ne dite di fare anche voi questa escursione? Non vi resta che approfondire qui.

E dopo tanto camminare che ne dite di degustare ancora qualche prelibatezza altoatesina? Proprio all’inizio della passeggiata, si trova il Gasthof Gilfenklamm. Si tratta di un bel ristorante, con anche un bel giardino esterno dove rilassarsi.

Gasthof Gilfenklamm
Antipasto tipico sudtirolese al Gasthof Gilfenklamm

Questa è la nostra proposta per passare un bel fine settimana rigenerativo in un territorio di eccezione.

Noi vogliamo  ringraziare l’Ente del Turismo della Valle Isarco per averci consentito  di  approfondire la conoscenza delle bellezze del nostro territorio altoatesino.

Se volete vedere più da vicino le meraviglie di questo territorio, non perdetevi  il nostro video.

Ah,  non dimenticate gli altri articoli (che vi abbiamo riportato nei link) per approfondire ulteriormente i posti top da visitare in Valle Isarco.

Alla prossima,

Ambra e Surio

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *