Scoprire la storia del profumo a Grasse

Dopo aver degustato le violette a Tourretes-sur-Loup, siamo andati a scoprire l’impiego di questi fiori nei profumi. E dove farlo se non a Grasse, la capitale del profumo?

Grasse: la capitale mondiale del profumo

Dopo esserci tuffati nella lavanda e aver mangiato le violette, non potevamo perderci l´esperienza di scoprire l’utilizzo di questi fiori nell’industria del profumo. Per farlo ci siamo diretti a Grasse che da più di tre secoli detiene il titolo di capitale mondiale del profumo.

A Grasse tutto ricorda il profumo.  Pensate che ci sono ben 40 profumerie  e 3 fabbriche di profumi, oltre a diversi musei dedicati al tema. Se passeggiate nelle vie della città, nella Rue Jean Ossola potete trovare addirittura dei nebulizzatori che spruzzano il profumo.
Ma come mai Grasse è diventata famosa per il profumo? Anticamente Grasse era nota per la conceria, ma sebbene la pelle fosse molto rinomata, l’odore lasciava spesso a desiderare. La leggenda racconta che Jean de Galimard ebbe l’idea di creare un paio di guanti profumati da regalare a Caterina De Medici. Il resto è storia. Venne lanciata la moda del profumo e Grasse divenne il centro di produzione principale di tutta la Francia.

Grasse: la capitale mondiale del profumo

Visitare una fabbrica di profumo: Fragonard

Ma quali sono le tecniche necessarie per trasformare un fiore in un prezioso olio essenziale? Noi siamo andati a scoprirlo visitando una delle tre fabbriche presenti a Grasse, ovvero Fragonard.

La visita della fabbrica dura circa un’ora ed è davvero piacevole. Innanzitutto è gratuita e poi viene fatta nella lingua che richiedete. L’unica cosa negativa è che all’interno della struttura non è possibile girare video.

Grasse: la fabbrica di Fragonard

Durante la visita, di sala in sala, ci sono state illustrate le tecniche impiegate per la creazione dei profumi: dalle più antiche alle più moderne. Pensate che ogni fiore richiede una quantità diversa al fine di creare un quantitativo di olio essenziale: per produrre una 1 kg di essenza di lavanda servono ben 200 Kg di fiori.

Ci sono locali dove è possibile annusare gli oli essenziali dei fiori che vengono impiegati a Fragonard per la creazione delle fragranze: gelsomini, giacinti, rose, lavanda, violette..da perderci la testa. Potete anche crearvi il proprio profumo personale, in questo caso con l’ausilio di esperti, chiamati “Nasi”. I “Nasi” hanno una formazione scolastica che dura moltissimi anni, al termine della quale sono ricercatissimi dalle profumerie. Infatti, il loro lavoro consiste proprio nella creazione di profumi: sono dei chimici con un forte estro creativo.

La visita si conclude nel negozio di Fragonard, dove è possibile fare incetta di profumi.

Grasse: i profumi di Fragonard

Grasse è davvero magica ed è una tappa obbligata in un tour della Provenza che si rispetti.

Lo sapevate poi che proprio a Grasse, è stato girato il film “Il Profumo” tratto dal libro di Patrick Süskind?

Che dire, c’è davvero molto da vedere e da visitare in questa cittadina provenzale. Venite a scoprire le bellezze di Grasse nel nostro video.

Alla prossima,
Ambra e Surio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *