AVIGNONE capitale della PROVENZA

La prima impressione che suscita Avignone è quella di essere catapultati indietro nel tempo.

Gli edifici imponenti, i vicoli tortuosi e la bellissima cinta muraria che circonda la città, danno proprio la sensazione di trovarsi in piena epoca medievale.

Cosa vedere ad Avignone

Avignone fu il fulcro della vita culturale e artistica europea, essendo stata per quasi un secolo sede del papato.

Di conseguenza i musei, le chiese e i monumenti da visitare sono tantissimi e molto affollati da turisti, soprattutto nel periodo estivo.

La scelta di cosa visitare tra tutte le bellezze offerte dalla città è chiaramente personale, ma noi vi consigliamo di non perdervi assolutamente il Palazzo dei Papi e il Ponte di St. nézet.

Il Palais des Papes  – Il Palazzo dei Papi

Palazzo dei Papi di Avignone

Il Palias des Papes è il più grande palazzo gotico d’Europa e fu la residenza dei papi nel corso del trecento.

Oggi l’interno del palazzo è spoglio e rende difficilmente l’idea di quelli che furono gli sfarzi del passato.

Per tale motivo, vi consigliamo di prendere l’audio guida (costo di 2 Euro) che rende appieno l’idea della corte papale, raccontando stanza per stanza, aneddoti e scorci di vita di un passato opulento.

Ponte di St. Bénézet

Il Ponte di St. Bénézet è assieme al Palazzo dei Papi il simbolo di Avignone e considerato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco.

Ponte di Avignone e Palazzo dei Papi

Il Ponte di St. Bénézet è un’opera rimasta incompiuta. Infatti, nel corso dei secoli, venne distrutto più volte dalle piene del Rodano ed il lavori di ricostruzione dello stesso furono abbandonati definitivamente durante il XVII secolo.

Oggi è possibile visitarlo e percorrerlo sino al punto in cui termina bruscamente. Sul ponte è stata eretta anche una cappella, in onore di St. Nicolas.

Gita in battello sul Rodano

Sul Rodano vengono organizzate delle gite in barca: potete trovarle sulla sponda del fiume e godervi una piccola crociera.

Fiume Rodano di Avignone

In alternativa, potete attraversare il ponte, sino a trovarvi in un bel parco, sulla sponda opposta del fiume. Questo angolo di verde in mezzo alla città, oltre ad offrire un fantastico refrigerio dal caldo torrido, è anche il luogo dove salpano i traghetti gratuiti che vi portano direttamente al  Ponte di St. Bénézet.

Perdersi tra le viuzze tortuose di Avignone

A mio avviso, la visita di una città non è completa se, oltre a musei e monumenti, non ci si perde tra le sue viuzze.  Avignone offre davvero molto ed è bello addentrarsi nelle stradine laterali dove si può trovare davvero un po’ di tutto.

Oltre ad una pasticceria, con tantissimi macarons dai gusti più impensabili, abbiamo trovato un negozio che vendeva DVD francesi a basso costo.
Qui abbiamo comperato al nostro caro amico Luca, che ha un blog di cinema, una commedia francese di dubbia qualità obbligandolo a recensirla. Se volete leggere l’impresa del nostro amico, che ha recensito il film non sapendo una parola di francese, andate sul suo blog Cinema Bollicine.

Giostra carosello

Cose da non fare

  1. Entrare in centro città con l’auto

Vi consigliamo vivamente di non entrare in centro città con l’auto alla ricerca di un parcheggio. Le strade sono molto strette e spesso a senso unico. E’ facile perdere l’orientamento (anche con il navigatore) e trovarsi in una strada chiusa o con divieto di accesso. Noi ovviamente abbiamo fatto tutto questo e stiamo aspettando la multa… che prima o poi arriverà di certo. Per cui andate a posteggiare nei parcheggi lungo le mura del centro storico. Vi verrà un colpo al momento di pagare il posteggio, ma è l’unica soluzione.

  1. Visitare Avignone in estate

Altra cosa sconsigliata dalle guide, è di visitare la città in luglio/agosto per via del caldo torrido. Ecco, il caldo è davvero insopportabile e quindi, se non riuscite a visitarla in altri periodi dell’anno, organizzatevi di conseguenza.

Sappiate che oltre al caldo, in estate, troverete molti turisti. L’ente del turismo e i singoli musei consentono di prenotare le visite, altrimenti vi toccherà fare qualche coda.

Monumento di Avignone

In definitiva Avignone ha un suo fascino e il titolo di capitale della Provenza se lo merita appieno.

Se volete vedere la nostra visita di un giorno in questa città dal fascino medievale, guardate il nostro video 🙂

Alla prossima,

Ambra e Surio

 

Suggerimenti:

  • Se avete la possibilità di dedicare più di una giornata alla visita di Avignone, vi consigliamo di acquistare l’Avignon Paison passports che troverete gratuitamente negli uffici turistici della città. In tal modo, dopo aver pagato il prezzo intero per la visita al primo museo, avrete uno sconto del 10-50% sui successivi. L’Avignon Paison passports offre uno sconto anche sui trasporti (bus e battelli) e vale per 15 giorni.
  • Con un unico biglietto ( Euro 13,50 intero e 10,50 ridotto) è possibile visitare sia il Palazzo dei Papi che il  Ponte di St. Bénézet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *