7 giorni in Giordania: itinerario di viaggio fai-da-te

7 giorni in Giordania

Buongiorno Viaggiatori! Oggi vi portiamo con noi in un itinerario di 7 giorni in Giordania!

Questo viaggio ci ha portato a conoscere un paese stupendo con una cultura e una storia unica e oggi vogliamo condividere con voi le bellezze che ci hanno tanto affascinato.

Giordania: cosa sapere prima di partire

Giordania itinerario di viaggio
Scorci di Amman

Molti di voi che ci seguono, ci hanno fatto tante domande di ritorno dalla Giordania e qui vogliamo darvi qualche risposta, utile per organizzare il vostro itinerario di  viaggio di 7 giorni in Giordania fai-da-te.

La Giordania è un paese sicuro?

Assolutamente si! L’economia giordana si basa molto sul turismo e i Giordani sono accoglienti e calorosi con i turisti. Il paese è stabile e non  abbiamo mai avuto la sensazione di trovarci in situazioni poco sicure.

Sono necessarie vaccinazioni obbligatorie?

Al momento no, ma prima di partire verificate che la normativa in merito non sia cambiata. In ogni caso, consigliamo di viaggiare sempre con una piccola farmacia di base.

E’ meglio pagare in contanti o in carta di credito?

La moneta ufficiale è il Dinaro (JOD). Al momento la moneta giordana è più forte dell’Euro: consigliamo di partire con del contante dall’Italia e cambiare una volta atterrati.

In aeroporto i tassi applicati non sono molto favorevoli: meglio cambiarli in città e trovare un tasso migliore.

La carta di credito viene accettata, ma è sempre meglio avere con voi del contante, soprattutto in zone come Petra o il deserto del Wadi Rum.

Che cos’è il Jordan Pass?

Il Jordan Pass è un pacchetto turistico tutto compreso che include il visto e l’accesso a tariffe agevolate per oltre 40 attrazioni, tra cui Petra e il Wadi Rum.

Il Jordan Pass può essere acquistato online QUI ma solo se la vacanza dura almeno 4 giorni.  Il pass ha una validità di 12 mesi dalla data dell’emissione.

Ci sono 3 diversi tipi di Jordan Pass:

  • il Jordan Wanderer costa 70 JOD (circa 80 Euro) e prevede un solo giorno a Petra
  • il Jordan Explorer costa 75 JOD e permette di visitare Petra per due giorni
  • Il Jordan Expert costa 80 JOD e consente di visitare Petra per tre giorni consecutivi

L’acquisto di una tipologia rispetto all’altra dipende dalle vostre esigenze e da quanto tempo desiderate trascorrere a Petra. Tenete conto che il sito archeologico è immenso e che è davvero impossibile visitarlo tutto  standoci anche 3 giorni.

Serve un’assicurazione sanitaria?

La Giordania non ha un accordo con il servizio sanitario italiano e pertanto è necessario avere un’assicurazione privata.

Noi abbiamo scelto di affidarci a Columbus Assicurazioni.

Perché? Columbus Assicurazioni offre una vasta gamma di prodotti ed è possibile scegliere quello che più si adatta in base alle proprie esigenze di viaggio.

Noi abbiamo scelto l’Assicurazione annuale multi-viaggi, che con on durata annuale, copre un numero illimitato di viaggi.

Perché avere un’assicurazione di viaggio? Eccovi QUI ben 5 motivi per non partire senza!

Come muoversi?

Nelle città più grandi come Amman ed Aqaba per spostarvi internamente  potrete ricorrere ai taxi o ad Uber.

Per tratte lunghe, specie se avete in mente di organizzare un itinerario di viaggio in stile road trip, conviene il noleggio di un auto.

Nei nostri viaggi ci affidiamo sempre a  TiNoleggio.it, un portale aggregatore, che consente di noleggiare un veicolo al prezzo più vantaggioso, comparando i prezzi tra i vari fornitori. Diciamocelo, in vacanza non si dovrebbe badare a spese, ma se capita l’occasione di risparmiare qualcosa, perché non coglierla ? 🙂

7 giorni in Giordania: il nostro itinerario per un viaggio indimenticabile

E dopo avervi dato alcuni spunti pratici per l’organizzazione del vostro viaggio fai-da-te, siamo pronti per partire e svelarvi quelle che saranno le tappe di un itinerario di 7 giorni in Giordania indimenticabile.

★ GIORNO 1: AMMAN

Giordania viaggio fai da te
I colori di Amman

AMMAN, la capitale giordana, è il luogo in cui solitamente si atterra. Ci sono molti voli da/per Amman dall’Italia e anche economici: noi abbiamo viaggiato con Ryanair da Bologna (il volo dura circa 3 ore e mezza).

Una volta atterrati, dopo aver lasciato i bagagli in hotel, vi consigliamo di buttarvi a capofitto tra le vie della città, per iniziare a respirare un po’ di atmosfera mediorientale.

Un buon punto di partenza è Rainbow Street, una via lunghissima a cui fanno cornice negozi e locali. C’è anche un piccolo souq in cui acquistare spezie e prodotti dolciari locali.

➫ Dove mangiare

In zona centralissima, consigliamo il ristorante Jafra, che vi darà il perfetto assaggio delle specialità culinarie giordane in un’atmosfera davvero tipica.

➫  Dove dormire

Ad Amman consigliamo il Mena Thyche Hotel  che si trova a circa 10 minuti di taxi da Rainbow Street: ha camere moderne e spaziose ed un ottimo rapporto qualità/prezzo.

★ GIORNO 2:

7 giorni in Giordania
Il tempio di Zeus a Jerash

JERASH

Il secondo giorno del nostro itinerario di 7 giorni in Giordania inizia con la visita di JERASH, che si trova a circa 1 ora di auto da Amman.

Jerash è un sito archeologico imperdibile: pensate che viene chiamata la “Pompei dell’Asia“, dato che è la città romana meglio conservata di tutto il Medio Oriente.

L’accesso al sito avviene con il Jordan Pass e per la visita dovete preventivare almeno 3 ore.

 Cosa vedere a Jerash? Scopritelo nel nostro articolo QUI 

Dopo la visita di Jerash, che ne dite di un pò di relax sul MAR MORTO?

RELAX SUL MAR MORTO

Il Mar Morto, che si raggiunge in circa 2 ore d’auto da Jerash, è il punto più basso della terra ed ha una salinità di circa il 33%.

Per accedere a questo lago salato e galleggiare come tante paperelle colorate, bisogna passare necessariamente da stabilimenti balneari privati. Infatti, per motivi di sicurezza, non ci sono spiagge libere e il bagno è vietato dopo il tramonto.

Come stabilimenti possiamo consigliarvi l‘Amman Beach Resort o l’Holiday Inn: in entrambi l’accesso costa circa 20 JOD a persona e con qualche extra è possibile acquistare anche il pranzo a buffet.

Giordania itinerario fai da te
Tramonto sul Mar Morto

Prima di tuffarvi in acqua, affinché vi godiate una super esperienza, fate attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti:

  • state attenti a non bagnarvi gli occhi: l’acqua brucia tantissimo e, se vi dovesse capitare, non toccateveli in quanto peggiorerete la situazione
  • non mettete la testa sott’acqua: la concentrazione di sale è elevata e rischierete di rovinarvi i capelli
  • lungo la spiaggia troverete dei fanghi che non vengono trattati, ma raccolti dai locali. Se volete provare l’esperienza di metterli addosso, fatelo per non più di 10 minuti (per evitare allergie) e non in volto, dato che è molto difficile da togliere.

Detto ciò, l’esperienza del bagno nel Mar Morto è una di quelle cose da fare assolutamente in un viaggio in Giordania: dove vi ricapita di galleggiare a pelo dell’acqua senza sforzo?

➫  Dove dormire

A circa 40 minuti di auto dagli stabilimenti sul Mar Morto, si trova MADABA, un’accogliente cittadina, famosa per i suoi mosaici. Noi abbiamo dormito al Grand Hotel Madaba che ha stanze ampie e accoglienti, il tutto in una struttura moderna.

★ GIORNO 3:

7 giorni in Giordania
Le rovine dell’antico castello crociato

Iniziate il terzo giorno con una visita alla cittadina di MADABA, in particolare alla Chiesa di San Giorgio, dove potrete ammirare un mosaico che rappresenta la più antica cartina della Palestina esistente al mondo. Attenzione: negli orari in cui vengono svolte le funzioni, il mosaico viene coperto e non è accessibile.

KARAK CASTLE

Da Madaba, in un’ora e mezza di auto, si raggiunge KARAK CASTLE (il Castello di Karak), un’antica roccaforte dei crociati.

L’accesso al sito, che è ancora in fase di scavo, avviene con il Jordan Pass e per la visita potete preventivare circa 1 ora e mezza.

Il castello sorge su una collina, un roccaforte naturale, prima utilizzata dai crociati e poi dai turchi. Sebbene molte pietre del castello siano state utilizzate dagli abitanti del luogo per le loro abitazioni, la struttura risulta ancora maestosa e, molto interessante, è la visita alle gallerie del castello, dove erano situate le mense e le camere.

LITTLE PETRA

A due ore di auto da Karak, si raggiunge LITTLE PETRA, un sito spesso tralasciato per la più famosa Petra, ma che noi consigliamo assolutamente.

Giordania itinerario fai da te
Le meraviglie nascoste di Little Petra

Little Petra, chiamata anche “La Bianca” vi darà un primo assaggio di quella che sarà Petra e, dato che il sito è più piccolo e meno frequentato, c’è chi addirittura lo preferisce alla seconda.

Little Petra veniva utilizzata come via di accesso delle carovane a Petra e non ha tombe al suo interno. E’ possibile, però, ammirare dei monumenti, utilizzati per cerimonie religiose, abilmente scavati nella pietra.

PETRA BY NIGHT

E dopo la visita di Little Petra, se avete ancora le forze dopo una giornata così intensa, vi consigliamo di innamorarvi di PETRA BY NIGHT.

7 giorni in Giordania
Il Tesoro di notte: una bellezza da mozzare il fiato

Eh si, perché alcuni giorni della settimana (lunedi, mercoledi e giovedi), previo acquisto di un biglietto (non incluso nel Jordan Pass e del costo di 22 JOD) è possibile accedere al sito archeologico di notte.

Si attraversa il Siq che viene per l’occasione tempestato di candeline e si arriva al Tesoro, dove seduti su morbidi tappeti, si assiste ad uno spettacolo di luci con canzoni beduine da contorno: un’esperienza da non perdere in un itinerario di viaggio di 7 giorni in Giordania!

➫  Dove dormire

A Petra non nascondiamo che i prezzi sono molto alti, essendo il sito archeologico una delle 7 meraviglie del mondo. Dato che sono previste due notti a Petra, vi suggeriamo un hotel senza troppe pretese, che ha un ottimo prezzo, l’Oscar Petra Hotel.

★ GIORNO 4: PETRA

7 giorni in Giordania
Il Tesoro di Petra

Il quarto giorno è da dedicarsi totalmente alla visita di PETRA, una delle 7 meraviglie del mondo!

Si accede a Petra con il Jordan Pass e vi consigliamo di essere li al momento dell’apertura: il sito è davvero molto ampio e vi occorrerà tutto il tempo a vostra disposizione per vederne solo una parte.

➫ Cosa vedere a Petra

  • il Siq è una gola lunga 1,2 km che bisogna percorrere per accedere al sito. Con le sue lunghe pareti verticali e il passaggio stretto è una vera meraviglia e non stupisce che sia uno dei luoghi più fotografati di Petra
  • alla fine del Siq, il panorama si apre come per magia e vi troverete di fronte al Tesoro, un’antica tomba la cui facciata è scolpita nella roccia in maniera sublime e pensate che anticamente era pure affrescato!
  • dal Tesoro, proseguendo sulla destra, si arriva alla Strada delle facciate dove è possibile ammirare moltissime tombe scavate nella roccia e alcune case
  • lungo la Strada delle facciate, è possibile accedere alla scalinata che vi condurrà all’Altura del Sacrificio, dalla cui sommità si può godere un bellissimo panorama. Altrimenti proseguite verso l’antico Teatro e le Tombe Reali.
  • Petra è ricca di monumenti bellissimi e ovunque si poserà il vostro sguardo rimarrete incantanti. Ma ce ne è uno in particolare che a noi è piaciuto moltissimo: il Monastero. Se ve la sentite, dato che la salita è abbastanza impegnativa e lunga, vi consigliamo assolutamente di visitarlo. Si tratta di un monumento molto più grande del Tesoro, ma che a differenza del primo, non venne concluso. Il momento migliore per visitarlo? Al tramonto!
Giordania itinerario fai da te
I colori del Monastero al tramonto

Dopo aver visitato Petra, rilassatevi al Cave Bar che si trova in prossimità dell’accesso al sito archeologico: si tratta del più antico bar del mondo, scavato nella roccia dai nabatei 🙂

★ GIORNO 5: DESERTO DEL WADI RUM

Un tappa obbligata in un itinerario di 7 giorni della Giordania che si rispetti è il DESERTO DEL WADI RUM.

Osservare da vicino il fascino del deserto, scoprire la cultura e lo stile di vita dei beduini, attendere con loro il tramonto e dormire tra le dune di sabbia è una esperienza unica che vi rimarrà nel cuore per sempre.

Una volta arrivati al centro visitatori (1 ora e mezza d’auto da Petra), dovrete trovare un operatore locale che vi accompagni per un tour in pick-up del deserto. C’è anche la possibilità di fare il primo tratto a dorso di cammello: da provare assolutamente 🙂

Giordania itinerario fai da te
Attraverso le sabbie rosse del Wadi Rum

Lungo il tour sarà possibile correre tra le dune di sabbia, scoprire antichi reperti nabatei e ammirare il deserto da punti panoramici d’eccezione.

➫  Dove dormire

Di notte, è un must fermarsi a dormire nel deserto in tenda. Suggeriamo il Beyond Wadi Rum Camp: le tende, con posti da due o tre persone, sono grandi e molto confortevoli. Inoltre, incluso nel prezzo c’è una squisita cena beduina, dove la portata principale viene cotta nella sabbia!

★ GIORNO 6: AQABA

Giordania itinerario fai da te
Il tramonto spettacolare sul Mar Rosso

E dopo una giornata impegnativa, ma ricca di emozioni, ci sta un po’ di meritato relax al mare!

A circa 1 ora d’auto dal Wadi Rum, si arriva ad AQABA, località balneare famosa in tutta la Giordania.

Come ci si rilassa ad Aqaba?

  • prendendo il sole lungo la spiaggia
  • facendo snorkeling nelle acque cristalline del Mar Rosso
  • con un tour in barca che vi porterà a scoprire le meraviglie della barriera corallina
  • degustando piatti di pesce deliziosi

➫  Dove dormire

Aqaba è una località in divenire: al momento stanno costruendo moltissimi resort, tanto che l’impressione è un po’ quella di un grande cantiere. Tra gli hotel al momento presenti, consigliamo l’Oryx Hotel che ha anche una piccola spa a disposizione gratuita degli ospiti.

★ GIORNO 7: AMMAN

Giordania itinerario fai da te
Il tempio di Ercole

L’ultimo giorno di questo nostro itinerario di 7 giorni in Giordania, inizia con una lungo tragitto in auto per tornare ad AMMAN di circa 4/5 ore (a seconda del traffico).

Una volta arrivati alla capitale giordana e aver lasciato le valigie in hotel, andate alla Cittadella, per scoprire anche il lato storico di Amman. Qui potrete ammirare le antica vestigia di questa città con reperti di epoca romana, bizantina e omayyade.

Terminate poi il tour nel passato, scendendo dalla collina della Cittadella, sino all’antico Teatro Romano, perfettamente conservato.

➫  Dove dormire

Ad Amman suggeriamo di nuovo il Mena Thyche Hotel  in cui abbiamo soggiornato sia la prima che l’ultima notte nel nostro itinerario di 7 giorni in Giordania.

E con la visita di Amman, si conclude il nostro tour alla scoperta delle bellezze della Giordania.

Questo paese ci ha davvero conquistato e serberemo per sempre nel cuore le sue meraviglie e le esperienze fatte.

Giordania itinerario fai da te
Tramonto nel Wadi Rum

Al prossimo viaggio,

Ambra e Surio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.